PINOCCHIO
 


Il romanzo nacque a puntate su Il Giornale dei Bambini, a partire dal 7 Luglio 1881. Noi, al Museo, raccontiamo quella vicenda editoriale e presentiamo in originale tutti gli straordinari e rarissimi giornalini.

 

 

Primo numero de

Il Giornale dei Bambini.

   
 



I primi due capitoli dell'opera come apparivano sulle pagine del giornalino.

 
 

Solo nel 1883 Le Avventure di Pinocchio furono raccolte in volume.  Il libro avrÓ il grande successo che conosciamo.

La lettura del giornalino permette di cogliere elementi di grande importanza che le edizioni successive inevitabilmente trascurarono.  Basti dire che negli originali a puntate, Pinocchio, impiccato ad una quercia dal gatto e dalla volpe, muore.  Muore veramente!

Infatti alla fine della "puntata" invece del consueto Continua troviamo scritto Fine, firmato Collodi.

Per quasi un anno del burattino non si ebbero notizie, ma i piccoli lettori dispiaciuti per l'amaro epilogo del racconto presero a scrivere all'editore implorando la ripresa delle avventure.

 

 
Rubrica La Posta dei Bambini. L'editore, facendo seguito alle numerose lettere, introduce il ritorno del personaggio.
 

 

...la Fatina dai capelli turchini, commossa, mand˛ un falco a raccogliere il burattino.  Pinocchio fu riportato in vita e il suo viaggio continu˛.  Rilegando gli episodi in un unico volume, l'aneddoto si perse, conducendo a interpretazioni mendaci.

 

 
 

 

 

Preludio alla ripresa della narrazione. Si noti come la numerazione dei capitoli ricominci da 1.