1. VISITE SCOLASTICHE DIDATTICHE E RICREATIVE
Il Museo del Giocattolo e del Bambino espone una suggestiva rassegna di antichi balocchi costruiti tra il 1700 e il 1950 ( bambole, trenini, aerei, navi, soldatini, giochi di costruzione e didattici) che si articola secondo una riflessione storica, pedagogica e sociale sull'infanzia e sul rapporto che lega il bambino al giocattolo nell'alternarsi delle vicende che hanno caratterizzato l'evoluzione della storia e della civiltà.
 

Scarica il pdf: "Programma per le Scuole"

< Torna Su >



 

2. LA VISITA AL MUSEO RAPPRESENTA
Un viaggio nel mondo della fantasia,della poesia,dell'arte e della fiaba.
Esprime la creatività e l'amore dei maestri giocattolai e il nascere delle prime botteghe artigiane.
Racconta l'incanto delle fiere di paese, dei teatrini di piazza, delle feste popolari.
Illustra l'evolversi delle condizioni sociali, il mutare dei modelli e dei ruoli.
Documenta la partecipazione alle prime grandi scoperte della scienza e della tecnica in un multiforme ventaglio di interessi che ben si prestano ad essere raccolti, interpretati e sviluppati nel contesto delle programmazioni educative.

- Disponibilità di materiale illustrativo e supporti audiovisivi per attività scolastiche;
- Accoglienza ed eventuale pranzo al sacco in spazi coperti.

Percorso storico
Quadri di civiltà

VISITA
Da lunedì al sabato su prenotazione

Per informazioni: 340 1509192 (Alessandro Franzini)

Per prenotazioni: 339 7846087 (Ufficio Scuola)
 

< Torna Su >




3. ITINERARI DIDATTICI
E' possibile scegliere tra le seguenti formule:

  • Visita guidata al Museo

Durata: 90 minuti

Costo: 6 €

  • Visita guidata
    + EcoLab o Laboratorio di scrittura con pennino e calamaio

Elenco laboratori attivati.

Durata: 3 ore

Costo: 11 €

  • Visita guidata + 1 Laboratorio + Giocamuseo

Costo: 14 €

  • Visita guidata + 2 Laboratori + Giocamuseo

Costo: 18 €

  • EcoLab - Atelier di costruzione di giocattoli

Durata: 90 minuti

Costo: 5 €

Le attività sono differenziate per toni, contenuti e durata a seconda dell'età e degli interessi dei partecipanti.

 

< Torna Su >



 

4. COME SI PRENOTA
Le attività didattiche vengono effettuate tutti i giorni,  sia al mattino che al pomeriggio. Si richiede la presenza minima di venti partecipanti.

Le scuole e i gruppi interessati possono telefonare allo 3397846087
Un operatore prenoterà la visita in base ai desideri

dell'insegnante/accompagnatore e alle disponibilità del Museo

Al momento della prenotazione bisognerà comunicare all'operatore:
- Il giorno in cui si desidera visitare il Museo
- L'orario di arrivo (tenendo presente la durata delle varie attività)
- La formula preferita (tra quelle sopraelencate)
- Il numero approssimativo di bambini presenti e la loro età
- Nome della Scuola, numero di telefono, insegnante/accompagnatore di riferimento
- L'eventuale necessità di consumare presso di noi il pranzo al sacco
 

La prenotazione è così registrata.

 

< Torna Su >



 

5. CONTENUTI


Per la Scuola dell'Infanzia:
... favole a misura di bambino, fatte per pensare al Museo come contenitore di sorprese, come luogo in cui scoprire tesori e imparare, anche attraverso un video, l'uso di antichi giocattoli.

Per la Scuola Elementare:
... il giocattolo come "colla del tempo" , elemento che unisce i bambini di tutte le epoche perchè è il loro passepartout per entrare nella realtà e nell'immaginario.
Itinerari per scoprire come si giocava nel passato, percorsi per entrare nell'oggi e avvicinarsi, per mezzo del giocare, alla quotidianità evidenziando la trasformazione della realtà.

Per la Scuola Media:
... il giocattolo nel tempo: dall'artigianato all'industria, elementi di cronologia storica, le caratterizzazioni del contesto nel quale il giocattolo viene costruito e utilizzato. Il giocare e il giocattolo visto in rapporto alle molteplici culture, dal passato al presente verso il futuro; nell'azione del giocare, infatti, si sperimentano, in un contesto protetto e simulato, esperienze fondamentali per la convivenza civile.

Per la Scuola Superiore e Università:
Significati del giocattolo e del giocare. Elementi di storia dell'infanzia, percorsi di approfondimento tematico e stage di ricerca pensati come itinerari multidisciplinari.

Per la terza età:
Un percorso nella memoria (e nella nostalgia). Un "come eravamo" testimoniato dai passatempi dell'infanzia e dalle sue implicazioni con le aspettative educative. Scuola, famiglia, lavoro osservate nelle rispettive trasformazioni sociali.

 

< Torna Su >



 

6. IL MUSEO VIENE A SCUOLA
In considerazione delle oggettive difficoltà di spostamento il Museo propone, in alternativa alla visita alla sede espositiva, uno o più incontri presso gli istituti scolastici. Personale specializzato e formato in merito alle procedure anti Covid-19 svolgerà - a domicilio - le attività istituzionali di visita guidata e laboratorio, avvalendosi di numerosi reperti museali e di audiovisivi didattici. L’offerta non comporta alcun costo aggiuntivo e consente di abbattere tutte le spese di viaggio. Inoltre, ogni bambino coinvolto riceverà - compreso nell’offerta - un biglietto open per visitare successivamente il Museo con la propria famiglia.

Valida ogni giorno dell’anno, la proposta si rivolge a tutte le scuole di ogni ordine e grado di Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Liguria. È possibile coinvolgere - con più interventi nella stessa giornata - da 2 a 6 classi (a partire da un minimo di 45 bambini).

Informazioni al 340 1509192 o info@museodelgiocattolo.it

 

< Torna Su >